|

Tortolì – Arbatax

Città più grande sulla costa ogliastrina, posta su un territorio pianeggiante,  è il capoluogo della provincia Ogliastra insieme a Lanusei. Dotata di aeroporto turistico funzionante nei mesi estivi e di porto, collegato tutto l’anno con la penisola, tratte per Genova e Civitavecchia. A ridosso del promontorio di Capo Bellavista, dove si trova il faro, si trova la frazione di Arbatax, antico borgo di pescatori affacciato sull’omonimo porto.

Lido di Orri' class=
image-1840

Lido di Orri’ – Tortolì

Il profilo costiero è vastissimo, a sud si estendono le bianchissime spiagge di Cea, il lido di Orrì, Basaura, arrivando a San Gemiliano, spiaggia in parte rocciosa, dominata da una torre spagnola. Continuando si trova l’insenatura di Porto Frailis , che da il nome alla piccola frazione residenziale e turistica; più a nord il tratto costiero diventa roccioso con l’alternanza di granito e porfido rosso, passando per la piccola Cala Moresca, arrivando alle famose Rocce Rosse, vanto di Arbatax.

 

 

 Case vacanze a Tortolì – Arbatax

Se vuoi comprare casa in Sardegna nei dintorni di Tortolì consulta le nostre proposte di case in vendita, se invece vuoi concederti solo una breve vacanza guarda le offerte di affitto a Tortolì.

Oltre il porto riprende la sabbia con la spiaggia della Capannina e chilometri di litorale fino ad arrivare a Lotzorai. Sono presenti alcuni siti archeologici nella zona del Lido di Orri con nuraghe, menhir e domus de janas, un originale percorso museale all’aperto di arte contemporanea “Su Logu de S’Iscultura”.

Il centro conta oltre 10.000 abitanti che nel periodo di alta stagione arrivano a triplicarsi, grazie alle strutture alberghiere, resort, campeggi e villaggi presenti. Nei mesi estivi presenti dei bus navetta per le spiagge e durante l’anno la cittadina è collegata con una rete di bus interna.  Tra i prodotti tipici, da segnalare le produzioni ittiche e i loro derivati, come la celebre bottarga  e l’ottimo vino Cannonau. Inoltre varie sagre di prodotti tipici nel periodo estivo con manifestazioni folkloristiche, notti bianche e concerti ravvivano le serate ogliastrine.